Appassionati di fumetto, unitevi! L’appuntamento è alla Villa Reale di Monza, con la mostra mondiale sul fumetto asiatico dal titolo “Mangasia: Wonderlands of Asian Comics”, che occuperà il secondo piano nobile fino al 3 giugno 2018. Ecco tutto quello che dovete sapere su questa grande rassegna internazionale presentata e curata dal Barbican Centre di Londra in collaborazione con The Next Exhibition.

Dopo il successo di Roma, l’arrivo a Monza.

Dopo l’inaugurazione del 21 febbraio 2018, Mangasia: Wonderlands of Asian Comics proseguirà fino al 3 giugno nei locali del secondo piano nobile della Villa Reale di Monza. A seguito dell’anteprima mondiale al Palazzo delle Esposizioni di Roma, Monza si prepara ad accogliere le opere di oltre 300 artisti e autori di fumetti e film d’animazione, presentando una vasta gamma di tavole originali e volumi provenienti da tutta l’Asia.

Suddivisa in sei percorsi tematici e curata dal Barbican Centre di Londra – il più grande centro teatrale d’Europa – Mangasia: Wonderlands of Asian Comics mira a illustrare i precursori dell’arte del fumetto, da ricercare nelle tradizioni asiatiche delle arti visive narrative, e ad analizzare come abbia influenzato altre forme d’espressione (film, anime e live-action, musica, videogame, moda e l’arte contemporanea).

In esclusiva per la Villa Reale di Monza, una sezione speciale è dedicata ai Cosplay, con una selezione di costumi indossati dai personaggi manga più famosi ed iconici, tra cui gli abiti originali di Sakura di Cardcaptor Sakura, Gong dell’omonimo manga o June May di Cloth Road. Accanto a tavole e volumi saranno inoltre presenti facsimili digitali in alta risoluzione e oggetti originali, come la scrivania di un mangaka, alcuni kaavad (santuari portatili usati dai cantastorie del Rajasthan), abiti ispirati ai manga e il fantastico Mechasobi, in cui si può ammirare un mecha (robot) interattivo di ultima generazione.

Mangasia: Wonderlands of Asian Comics, quando visitarla

Un appuntamento, quindi, che gli amanti dei fumetti non possono perdersi. Mangasia si propone come un viaggio che parte dalle radici dell’arte visiva orientale e si spinge fino alle più recenti innovazioni digitali, puntando il riflettore sui creatori chiave e i personaggi, sui magazine, le graphic novel e sulle pubblicazioni multimediali.

La mostra sarà aperta al pubblico dal 22 febbraio al 3 giugno 2018 all’interno del secondo piano nobile della Villa Reale di Monza. Questi gli orari di apertura:

Da martedì a domenica dalle 10.00 alle 19.00 (lunedì chiuso)
Aperture Straordinarie: 1 e 2 aprile, 25 aprile, 30 aprile, 1 maggio e 2 giugno.

Per informazioni e prenotazioni potete chiamare il numero 039 5783427 (lunedì-venerdì, ore 9-18; sabato, ore 9-13) o scrivere un’email a info@villarealedimonza.it

Hotel de la Ville Monza, di fronte alla Villa Reale

Il vostro weekend di piacere a Monza non può non contemplare una visita alla Villa Reale, che si scorge dalle finestre delle nostre camere. Hotel de la Ville Monza si inserisce, infatti, nella zona residenziale più prestigiosa della città, proprio di fronte all’ingresso della reggia sabauda. Vale davvero la pena organizzare una visita: la mostra Mangasia: Wonderlands of Asian Comics si sviluppa al secondo piano nobile, ma non si può rinunciare a sbirciare dentro gli appartamenti reali e a passeggiare tra le collezioni di design del Museo della Triennale al Belvedere…

Hotel de la Ville è l’albergo 4 stelle che fa al caso vostro se state programmando il vostro weekend di svago in Brianza. Le sue 70 camere sono arredate con gusto ed eleganza, dove a farla da padrone è il dettaglio, in ogni singola sfumatura. A questo si aggiunge il calore di uno staff che vi farà sentire parte di una grande famiglia e non un semplice ospite, coccolato a 360 gradi. Non da ultimo, il suo ristorante gourmet, Derby Grill, è uno degli indirizzi più rinomati in città in cui gustare una cucina di classe e di altissima qualità.

Cosa aspettate a prenotare il vostro prossimo soggiorno a Monza? Hotel de la Ville è il posto perfetto per un’esperienza a 360 gradi. 

 

Send this to a friend